LA LAMPADA VOTIVA DELLA PACE

/LA LAMPADA VOTIVA DELLA PACE

LA LAMPADA VOTIVA DELLA PACE

By | 2018-06-04T15:09:00+00:00 giugno 4th, 2018|evento|0 Comments

ASPETTANDO IL RADUNO DEL TRIVENETO : CON GLI ALPINI ARRIVERA’ IN CITTA’ ANCHE LA LAMPADA VOTIVA DELLA PACE

Agli atti bombaroli, siano essi di natura politica, dimostrativa o solo vandalica, accaduti in città, gli alpini contrappongono il messaggio di pace e di ricordo, rappresentato nell’occasione del Raduno Triveneto dal 15 al 17 giugno dalla presenza della Lampada Votiva o della Pace, ospitata attualmente nella Basilica di Monte Berico.

Su iniziativa del Comitato organizzatore presieduto da Francesco Introvigne, e in accordo con i Giovani iscritti all’Ana del 3. Raggruppamento la Lampada arriverà nella mattinata di sabato 16 giugno al Bosco delle Penne Mozze, dove partirà alle 11 portata a spalla e scortata da una quarantina di alpini del Gruppo Giovani, che si alterneranno in gruppi da otto persone, e arriverà in città verso le 14.30 aggregandosi al reparto Salmerie, dirigendosi insieme verso piazza Giovanni Paolo I e poi nella Cattedrale di Ceneda dove rimarrà fino al termine del Raduno, naturalmente sfilando anche domenica mattina con la Sezione di Vicenza.

La Lampada Votiva è stata realizzata in occasione della ricorrenza del centenario del primo conflitto mondiale 1914 – 1918, per iniziativa della delegazione vicentina dell’Istituto Nazionale per la Guardia D’Onore alle Reali Tombe del Pantheon: lo scopo è di ricordare la sofferenza ed il sacrificio di tanti giovani che hanno dato la vita nei campi di battaglia e nell’auspicio che tanta sofferenza ed atrocità, con la pace non si debbano ripetere mai più. Nel corso dei quattro anni dal 2014 al 2018, in occasione delle varie ricorrenze e celebrazioni, la Lampada è stata più volte portata in pellegrinaggio presso i principali monumenti, in particolare ai Sacrari ed Ossari della provincia vicentina. E ora anche in occasione del raduno Triveneto. Al termine del periodo del Centenario, la Lampada verrà collocata definitivamente nel posto riservatole davanti all’altare maggiore del Santuario di Monte Berico.

Lascia un commento