RADUNO TRIVENETO CENTENARIO, QUALCHE NUMERO

/RADUNO TRIVENETO CENTENARIO, QUALCHE NUMERO

RADUNO TRIVENETO CENTENARIO, QUALCHE NUMERO

By | 2018-06-11T08:05:56+00:00 giugno 11th, 2018|evento|0 Comments

RADUNO TRIVENETO CENTENARIO, QUALCHE NUMERO PER L’ORGANIZZAZIONE DI UN EVENTO DESTINATO A RIMANERE NEI RICORDI

L’organizzazione del Raduno del 3. Raggruppamento ha richiesto per il Coat, il comitato organizzatore coordinato dal presidente Francesco Introvigne e dai vice presidenti sezionali Larry Zago (logistica), Andrea Pagotto (segreteria), Maurizio Casetta (spettacoli, eventi), e dal vice presidente esecutivo del Coat Roldano De Biasi (sicurezza mobilità, comunicazione) con i diversi gruppi di lavoro agganciati, un impegno notevole.

Il tutto si manifesta ora nei primi numeri e qualche nota di quella che sarà per la città un’adunata delle penne nere memorabile.

Volontari impegnati della sezione 300 per la domenica di cui 100 per il sabato e 50 per il venerdì.

Gruppi coinvolti 19

Volontari di Protezione civile 130 per ponti radio, antincendio, radiofonisti

Associazioni cittadine collaboranti 5 con 40 persone per accoglienza

Mezzi per piano sicurezza 60 per i blocchi stradali

Chiusura traffico domenica ore 5.30

Tribune autorità invitati 2 per 300 posti

Posti auto mappati e previsti 4.250 compresa zona industriale

Posti pullman previsti per park 300

Bandiere 600 in città più oltre 300 del Comune

Ammassamento 3.400 metri di strade

Lunghezza sfilata 2.100 metri da via Galilei a Vittorio 2

Bus navetta 6 per domenica a servizio continuato da Z.I. a centro fino al pomeriggio

Sorveglianza notturna Da giovedì a domenica squadre impegnate per controllo gazebi, tribune, capannoni

Domenica: asse viario di entrata in città a senso unico dal casello autostradale a via del Cansiglio. In uscita dalla città solo verso nord. La viabilità in entrata a Nord sarà bloccata tranne che per mezzi di soccorso. La città sarà raggiungibile con mezzi pubblici da Stazioni di Soffratta e Centro, da statale Alemagna e provinciale da Cappella Maggiore.

Lascia un commento